La direttiva sulla distribuzione assicurativa, nota con l’acronimo di IDD, è divenuta operativa nel nostro Paese nell’ottobre del 2018. Una modifica del settore assicurativo accompagnata dall’introduzione di risorse digitali specializzate, i software IDD assicurazioni, concepita per fornire un contributo in termini di trasparenza, a vantaggio del consumatore.

La rilevanza della direttiva è da ricondurre agli ambiti di intervento, riguarda infatti i prodotti assicurativi, o meglio le modalità con cui vengono sviluppati e venduti. Ciò interessa sia gli intermediari assicurativi che le imprese assicurative.

Vengono quindi tracciati dei punti fermi in merito agli elementi di cui deve essere a conoscenza il consumatore al momento della stipula del contratto assicurativo. Ma l’IDD definisce anche parametri sul piano del comportamento relativi agli operatori del settore.

La normativa tocca direttamente un’ampia platea di professionisti: dagli agenti alle imprese assicurative, passando per mediatori, gestori di portali web di comparazione, agenzie viaggi e persino autonoleggi.

Grazie all’intervento normativo le esigenze e le competenze del consumatore diventano il perno dei processi di vendita. La centralità del cliente impone nuove strategie commerciali, parallelamente all’adozione di strumenti quali i software IDD assicurazioni. Categoria in cui rientrano a pieno titolo i CRM per assicurazioni.

La spinta al cambiamento prodotta dalla digitalizzazione dei servizi concerne anche il mercato assicurativo. Il consumatore ricorre a molte risorse per l’analisi dell’offerta prediligendo proposte in grado di adattarsi esattamente alle sue necessità, che sappiano essere, allo stesso tempo, facili da comprendere e competitive.

Gli agenti assicurativi, come le compagnie, hanno rilevato da tempo il fenomeno lavorando su nuovi prodotti e diversi metodi di vendita e promozione. L’IDD è un contributo normativo prezioso a un settore già segnato da un mutato profilo del consumatore.

L’impegno riversato sulla qualità delle comunicazioni scambiate con il consumatore acquisisce, alla luce dell’impatto dell’IDD, maggiore importanza. Il ruolo chiave del cliente pretende la pianificazione di differenti paradigmi commerciali, nei quali il target è molto circoscritto e deve essere ben caratterizzato quanto ad abitudini di consumo, preferenze, aspettative e necessità.

Nel rispetto delle informazioni acquisite, gli agenti assicurativi devono costruire strategie che sappiano conquistare l’apprezzamento e l’interesse del cliente partendo dall’analisi di quest’ultimo. Ciò ha dirette conseguenze sul piano dei canali di distribuzione, le modalità di contatto, le attività post-vendita, la selezione dei prodotti da presentare.

Un modo di fare business in cui la tecnologia risulta indispensabile. Gli strumenti digitali dovranno sfruttare i vantaggi dell’automazione dei processi, fornendo informazioni utili alla formulazione delle offerte, registrando le comunicazioni scambiate con lead e clienti e incentivando la produttività aziendale.

Gli strumenti software da usare nel rispetto della normativa IDD

Dove trovare i migliori software IDD assicurazioni? Quale scegliere e perché? ForceManager, software gestionale per broker assicurativi, costituisce una delle applicazioni più versatili e performanti per gestire al meglio i nuovi scenari di mercato.

ForceManager è infatti un CRM mobile che implementa intelligenza artificiale e rappresenta un assistente personale in grado di supportare l’agente commerciale e la forza vendita aziendale.

Ti potrebbe interessare anche:

Richiedi una demo gratuita