La cura delle interazioni con la clientela e il coordinamento della rete di vendita sono incombenze primarie in ambito commerciale, poiché artefici della capacità di emergere di un’impresa e dei relativi incrementi di fatturato. I CRM rete vendita fanno la differenza proprio in questi frangenti. Sono software immancabili ma devono rispondere a criteri di efficienza e usabilità perché possano costituire un effettivo valore aggiunto. Quali sono allora le funzionalità di cui non dovrebbe essere privo un CRM rete vendita?

Le funzioni di un CRM gestione clienti e rete vendita

Accesso multipiattaforma. Le vendite prevedono molteplici attività che vengono condotte, dinamicamente, in diversi ambienti e spesso lontano dall’ufficio. Per questa ragione il software CRM rete vendita dovrebbe essere fruibile su più piattaforme: dai sistemi operativi dei dispositivi mobili a quelli dei computer desktop e portatili. Ciò consente all’agente commerciale di avere sempre accesso alle informazioni pertinenti il cliente, nonché un canale di comunicazione costantemente aggiornato con gli altri componenti del gruppo di lavoro.

Integrazione con le altre app legate alla produttività aziendale. Anche questa seconda funzionalità è determinata dalle procedure aziendali che decidono la produttività. Oggi il lavoro dei professionisti si snoda infatti su numerose applicazioni, molte delle quali specializzate in una specifica sfera di attività. Il software CRM dovrà godere di una integrazione con altri applicativi usati di frequente dal mondo dell’impresa, così da fornire un quadro esaustivo del profilo del cliente, degli ordini, degli impegni in calendario, dei documenti, eccetera.

Autorevolezza ed affidabilità. Trattare molte informazioni preziose è un’operazione delicata che lascia poco spazio all’errore. Se alla base del CRM c’è una software house non affidabile, potrebbero venire compromesse in pochi istanti ore di lavoro e catalogazione. È necessaria quindi una infrastruttura digitale solida, realizzata da una società autorevole, con comprovata esperienza nel settore. Meglio stare alla larga da soluzioni improvvisate.

Agenda e calendario per la gestione degli impegni di lavoro. La giornata lavorativa è contraddistinta da un articolato succedersi di attività. Il CRM dovrebbe sostenere il venditore nel suo lavoro comunicandogli le opportunità di vendita, gli impegni assunti e il percorso più appropriato per completare le visite ai clienti. Anche l’agenda e il calendario interni del CRM dovrebbero integrarsi con i servizi normalmente usati dall’agente commerciale.

Organizzazione della forza vendita. Un buon CRM interviene monitorando i risultati raggiunti dal team di vendita ed elabora report dedicati. Sono così riconosciuti i progressi raggiunti dal singolo agente ed è possibile sostenere quanti incontrano difficoltà. Attraverso i dati conseguiti saranno poi ottimizzate le strategie di vendita, individuati i prodotti più apprezzati dai clienti e condivise le informazioni con l’azienda.

CRM agente di commercio: ForceManager, il CRM mobile con geolocalizzazione e riconoscimento vocale

Quelle elencate sono solo alcune delle funzionalità implementate nel CRM rete vendita ForceManager. Oltre ad essere facile da utilizzare e integrabile con gli strumenti digitali per la produttività (come ad esempio Zapier, SalesForce, Mailchimp, Google Apps, Exchange Outlook, Zendesk, eccetera), è un CRM mobile (compatibile con sistemi iOS, Android, Blackberry e Windows) dotato di intelligenza artificiale (AI).

Consente di lavorare sempre e ovunque, persino quando non si ha accesso a Internet. ForceManager tutela privacy e sicurezza dei suoi clienti avendo ottenuto la certificazione ISO 27001. Il software genera automaticamente analisi accurate relative alle attività condotte dai singoli agenti commerciali e li assiste con un’agenda integrata, con funzioni di geolocalizzazione e riconoscimento vocale, e una pipeline geolocalizzata.

Richiedi una demo gratuita