Sistemi complicati che rappresentano una perdita di tempo e distolgono dal lavoro: è così che molti agenti di commercio percepiscono i CRM per venditori. Una diffidenza imputabile nella maggior parte dei casi a un utilizzo scorretto della piattaforma.

La colpa però non è tutta dell’addetto alle vendite, che se messo di fronte a un nuovo strumento senza aver ricevuto la giusta preparazione sul tema della sales force automation si troverà inevitabilmente in difficoltà. Prima di introdurre un CRM l’azienda dovrebbe infatti prevedere delle attività di formazione dedicate all’apprendimento delle sue funzionalità.

Come utilizzare il CRM per venditori e organizzare le attività?

Oltre a un corso introduttivo, è utile raccogliere feedback dagli agenti commerciali per determinare eventuali incertezze nell’uso del sistema CRM per le vendite. Approfondendo gli aspetti del prodotto che risultano incomprensibili è possibile risolvere le problematiche d’utilizzo prima che diventino un ostacolo alla produttività.

Sebbene sia determinante, la formazione non è l’unico punto su cui focalizzarsi per favorire l’adozione della piattaforma CRM per venditori. Se gli agenti commerciali identificano nel sistema un facilitatore delle attività di vendita, saranno più invogliati ad utilizzarlo. È di fondamentale importanza quindi illustrare il valore del prodotto.

La spiegazione va incentrata sui vantaggi per il venditore piuttosto che sulle funzioni di controllo rivolte ai sales manager. Non sempre gli agenti commerciali percepiscono come positiva la possibilità per i responsabili di monitorare le loro attività e valutarne i risultati.

Per catturare l’attenzione degli addetti alle vendite vanno esposte le funzionalità che sono utili al loro lavoro. Un esempio? I CRM offrono funzioni per la gestione dei contatti che forniscono una profilazione completa di clienti e prospect, e permettono una facile consultazione delle informazioni necessarie a condurre le trattative.

Un software gestionale vendite evoluto include lo storico delle comunicazioni con i clienti, report automatici e pipeline di vendita. Tutti strumenti a beneficio dell’agente di commercio che gli consentono di ottimizzare il lavoro e, di conseguenza, aumentare il fatturato.

ForceManager, il CRM software per reti di vendita con AI

Perché il CRM per l’automazione forza vendita venga considerato una risorsa invece di un ostacolo deve essere facile da usare. Un’interfaccia intuitiva è un requisito imprescindibile affinché l’utente si trovi a suo agio fin dal primo utilizzo. Allo stesso modo un CRM per venditori non può fare a meno dell’accesso in mobilità. L’agente di commercio potrà consultare informazioni e dati anche quando non è in ufficio.

Elementi di cui l’azienda dovrebbe tenere conto prima di scegliere il CRM e che ritroviamo in ForceManager, il CRM per venditori di ultima generazione con intelligenza artificiale. Un supporto per la gestione della forza vendita con funzioni di riconoscimento vocale, geolocalizzazione e strumenti dedicati ai manager, i quali potranno assegnare obiettivi di vendita al team e controllare i KPI aziendali.

Grazie al sistema di comunicazione interna, i sales manager trasmettono dati e informazioni agli agenti commerciali e ricevono una notifica quando il messaggio è visualizzato. La piattaforma vanta integrazioni con numerosi servizi (ad esempio Salesforce, Mailchimp, Zapier, Zendesk e Google Apps) per riunire gli strumenti di lavoro utilizzati dall’azienda e semplificare i processi di vendita.

Per scoprire tutti i vantaggi di ForceManager richiedi la versione demo qui a lato e attiva la prova gratuita di 14 giorni.

Ti potrebbe interessare anche:

Richiedi una demo gratuita