Ora che abbiamo assodato l’importanza della previsioni vendite per una rete commerciale, possiamo concentrarci sull’aspetto chiave per qualsiasi tipo di previsione.

La precisione dei dati

Che tu decida di usare la previsione lineare, la media mobile semplice, il run rate o una qualsiasi delle tecniche quantitative di sales forecasting c’è un aspetto da cui non puoi prescindere in nessun caso:

per avere risultati di qualità devi partire da dati precisi.

E’ un po’ come partecipare ad una corsa automobilistica: usa un treno di gomme normali e rimpi il serbatoio con una benzina normale e farai il giro della pista in un tempo standard. Prendi la medesima auto, utilizza un carburante ad alte prestazioni e set di gomme da corsa e vivrai un’esperienza completamente diversa.

Nello stesso modo, puoi utilizzare tutte le migliori e più avanzate tecnologie presenti sul mercato per fare le tue previsioni vendite ma se le informazioni che inserisci nel tuo CRM sono incomplete, non aggiornate o sbagliate, il risultato delle tue analisi  dei dati sarà completamente sbagliato!

Come ottenere dati di qualità?

Raccogliere informazioni accurate è notoriamente un problema per la forza vendita dal momento che sono costantemente in movimento, passando da un cliente a una consegna veloce, ad un appuntamento per prendere un nuovo ordine o per incontrare un prospect. Ed effettivamente, se un venditore passa molte ore della propria giornata dietro al volante e quando non guida è giustamente impegnato ad incontrare i clienti, quando trova il tempo per inserire i dati nel suo CRM? Alla fine della giornata? Al venerdì pomeriggio dopo aver terminato tutte le telefonate da fare? In qualche ritaglio di tempo?

Qualunque sia la risposta, è chiaro che se non riescono ad aggiornare il loro gestionale vendite in tempo reale, si ritroveranno ad affrontare alcuni problemi.

  • Informazioni vecchie: se gli appunti che inseriamo nel nostro CRM sono vecchi di una settimana (o magari anche di più), com’è possibile per il direttore commerciale riucire a creare previsioni accurare in tempo reale?
  • Dati mancanti: più passa il tempo e molto più si corre il rischio di perdere per strada alcuni dettagli rilevanti che, invece, verrebbero correttamente conservati se lo si facesse al momento.
  • Scarsa precisione: un venditore, preso dalle mille incombenze, potrebbe scordarsi di aggiornare il proprio CRM lasciando il management completamente all’oscuro di ciò che accade sul campo.
  • Informazioni poco precise: certe volte i commerciali, pur di non sentire il proprio manager lamentarsi per la scarsa voglia di inserire i dati, ne inventano una parte o ne omettono alcuni aspetti.

Quello che serve veramente a chi è impegnato sul campo è uno strumento che registri automaticamente ogni informazione importante, senza correre il rischio di perderne qualche pezzo per strada. Ed è per questo che è ancora più importante scegliere un sistema semplice, immediato ed intuitivo che permetta ai propri venditori d’inserire le proprie annotazioni, aggiornare i dati e rimettere il telefono in tasca in meno di una manciata di secondi.

La semplicità è la soluzione

Sai benissimo che è difficile vedere il tuo team super entusiasta del CRM che hai appena scelto e coinvolgerli nell’utilizzo quotidiano ma se trovi il giusto approccio e li spingi a dedicare una piccola parte del loro tempo all’inserimento dei dati, potrai risolvere molti problemi e otterrai:

  • informazioni in tempo reale
  • inseriti in tempo reale o, comunque, a poca distanza dall’ultima visita fatta
  • complete e accurate
  • rischio ridotto di perdere informazioni cruciali

Niente male, vero? Se leggendo questo articolo hai trovato qualche risposta a domande e necessità che ti tormentano da un po’, è il momento di scoprire quali sono i vantaggi di scegliere un assistente virtuale per la tua rete vendita e iniziare una prova gratuita di ForceManager

More related stories