Molto probabilmente hai già sentito parlare di CRM mobile e di come questo tipo di applicazioni stiano rivoluzionando il mondo delle vendite ma, se hai ancora dei dubbi, o se ti stai chiedendo perchè dovresti abbandonare il tuo vecchio gestionale vendite di tipo tradizionale in favore di una soluzione pensata per essere usata da smartphone, con questo post ti aiuteremo a chiarire ogni aspetto!

Cosa si intende con CRM mobile?

Iniziamo con il fare chiarezza su cosa si intende generalmente con Customer Relationships Manager Mobile: si tratta di un sistema o una piattaforma strutturata per offrire tutte le funzionalità di un software CRM alla forza vendita impiegata “sul campo” e in costante movimento, sfruttando le potenzialità del proprio smartphone, tablet o smartwatch.

Il cardine di questa definizione sta proprio nei termini “mobile” e “in costante movimento”, caratteristiche fondamentali per i venditori che per la stessa natura del loro lavoro si muovono spesso da un cliente ad un altro e che, proprio in quei frangenti, hanno l’assoluta necessità di poter accedere al maggior numero possibile di dati su vendite, azioni di marketing e, in generale, sullo storico della gestione dei rapporti con i loro contatti. Quante volte avresti voluto avere alcune informazioni “al volo” ma, invece, erano fuori dalla tua portata perchè caricate sui computer dell’ufficio e nessuno dei tuoi colleghi in sede rispondeva alle tue chiamate?

Alla luce di questa prima spiegazione, ecco quali sono i 7 benefici che ti offrono le app crm rispetto ai software tradizionali e che ti possono convicere che è il momento giusto per provare una soluzione mobile:

1) Non è vincolato alla presenza in ufficio

Un bravo Sales Manager potrebbe mai rifiutarsi di dare ai suoi commerciali l’accesso ai dati dei clienti contenuti nel gestionale vendite aziendale? mobile crm products

Ovviamente la risposta è no, a meno che non si voglia privare la propria forza vendita di una risorsa fondamentale, limitandone pesantemente l’operatività mentre sono impegnati nel loro giro visite: è infatti impensabile chiedere loro di tornare in ufficio dopo ogni visita o di fermarsi in qualche locale con il wifi gratuito, accendere il computer e trascrivere le informazioni importanti dell’ultima visita. Così facendo, spesso, gli appunti vengono presi su agende, blocchi note o supporti improvvisati, che poi devono essere trascritti a fine giornata o, peggio, quando hanno un momento libero. Il risultato è che si perdono informazioni preziose, dati utili o impressioni “a caldo” che all’appuntamento successivo potrebbero fare la differenza tra una trattativa chiusa con successo e un’occasione persa.

Il vantaggio di utilizzare un CRM mobile risiede proprio nell’accessibilità di tutte le informazioni in esso custodite in qualsiasi momento e da qualsiasi posto: se hanno bisogno di cercare uno specifico dato (i dettagli dell’ultimo ordine, problematiche o richieste di supporto, eventuali richieste non ancora evase…) possono farlo in qualunque momento, anche appena prima di varcare la soglia della sede del cliente.

Molto probabilmente hai già sentito parlare di CRM mobile e di come questo tipo di applicazioni stiano rivoluzionando il mondo delle vendite ma, se hai ancora dei dubbi, o se ti stai chiedendo perchè dovresti abbandonare il tuo vecchio gestionale vendite di tipo tradizionale in favore di una soluzione pensata per essere usata da smartphone, con questo post ti aiuteremo a chiarire ogni aspetto!

2) Costi di gestione contenutimobile crm app cost of maintenance

I costi d’implementazione dei Saas (Software as servic, la categoria a cui appartengono i CRM Mobile) sono notevolmente più economici rispetto a quelli delle piattaforme più tradizionali, generalmente basate su sistemi complessi (NAS, server per i database, firewall…) che sono difficili da configurare e che possono richiedere mesi prima di essere perfettamente operativi.

Nel computo generale, a questi costi fissi vanno aggiunti quelli per la manutenzione, l’aggiornamento dei programmi, l’installazione di patch e, ovviamente, il costo di un team IT aziendale necessario al funzionamento quotidiano del sistema.

Infine vanno calcolate le ore di formazione alla rete vendita sul corretto utilizzo del CRM tradizionale e, come dimostra quest’ottima infografica creata da Clinchpad, si tratta spesso d’importi considerevoli!

3) Elevato utilizzo da parte della forza vendita

Il tallone d’Achille dei gestionali vendite tradizionali (e in realtà anche di alcuni CRM mobile) è che sono tremendamente complessi e difficili da usare. Anche nei casi in cui le piattaforme vengono convertite al mobile, dal momento che sono stati pensati e sviluppati per essere usati solo in ufficio, la sensazione per l’utente è simile a quella che si prova a far girare Windows  95 su un Iphone: lenti, ingombranti e difficili da navigare. L’idea che i tuoi venditori rabbrividiscano al solo pensiero di utilizzarli non è poi così strana,no?

Qual è il CRM più costoso? Quello che nessuno usa!

Un app CRM mobile può essere considerata ol cugino più elegnate e smart di quelli tradizionali. Disegnata per funzionare sulle piattaforme mobile, offre una sensazione di immediata confidenza, è intuitiva e può essere usata da chiunque: questo si traduce in un maggior tasso di adozione da parte della tua forza vendita, spesso anche dai membri più anziani e meno tecnologici della tua squadra!

Ciò vuol dire una maggiore ottimizzazione dei tuoi investimenti tecnologici e una riduzione degli sprechi…e sai benissimo quanto non ci sia niente di peggio di vedere migliaia di euro spesi per qualcosa che nessuno usa!

4) Più informazioni per i direttori commerciali

Ora che la maggior parte della tua rete vendita utilizza il nuovo CRM mobile, inizierai a vedere una grandissima mole di dati inseriti dal tuo team e scoprirai velocemente che non è solo questione di quantità ma anche (e soprattutto) di qualità delle informazioni in tuo possesso. Il motivo è semplice: una app mobile per la gestione delle relazioni con i clienti garantisce massima flessibilità per i tuoi commerciali che possono inserire ogni tipo di dato in qualunque posto si trovino.

Facciamo un esempio.

Immagina di gestire una rete vendita di circa 15/20 agenti il cui territorio si estende in una regione con vaste aree con poca o nessuna copertura di segnale che rende molto difficile ritornare in ufficio per aggiornare il vostro CRM tradizionale. In più i tuoi venditori hanno una personalità forte e indipendete, sono piuttosto insofferenti verso il controllo pressante e non amano ricevere troppe telefonate o richieste di aggiornamento sull’esito degli appuntamenti. Il problema che tu, come direttore commerciale, hai bisogno di avere un quadro della situazione chiaro e dettagliato

Se però hai scelto di utilizzare un CRM mobile, tutte queste variabili non saranno un problema:

  • Territori molto vasti: è un parametro irrilevante dal momento che i tuoi venditori possono inserire dati non appena usciti dall’incontro con il cliente, senza dover per forza ritornare in ufficio.
  • Poco segnale: un buon CRM mobile ti permette di inserire i dati anche mentre sei offline, provvedendo all’upload allorquando avrai di nuovo campo
  • Controllo pressante: non c’è bisogno di chiamarli costantemente dal momento che puoi monitorare le informazioni man mano che vengono caricate.
  • Accuratezza dei dati: tutto quello di cui hai bisogno viene inserito in  tempo reale, evitandoti il fastidio di dover attendere che i tuoi venditori abbiano tempo di trascrivere appunti, note e report (Spesso rovinandoti il fine settimana)

Tutto questo processo ti permette di ottenre dati in tempo reale, aumentando la tempestività delle tue decisioni e la precisione delle tue analisi;il tuo CRM mobile ti mostra dove raddoppiare gli sforzi, quali membri del tuo team hanno bisogno di un maggior supporto, quali previsioni di vendita vanno ritarate e ti permette di eliminare informazioni ridondanti o report poco efficaci.

5) Maggiore efficacia

I vantaggi derivati da un’app per il Customer Relationship Management non sono solo per il direttore commerciale ma migliorano notevolemente anche l’attività quotidiana dei tuoi commerciali.

L’importanza della “user adoption” e dell’accuratezza dei dati caricati ha spostato l’attenzione delle aziende sulla centralità dell’esperienza d’uso per chi deve interfacciarsi quotidianamente con il CRM. Come usano l’applicazione? Come si possono rendere più semplici le loro giornate? Che soluzioni possiamo creare per risolvere i loro maggiori problemi? Riuscire a rispondere a queste domande ha portato alla creazione di piattaforme che massimizzano l’efficacia delle reti vendita che lavorano in mobilità!

Prova ad immaginarti, per esempio, un tuo agente che ha un appuntamento con un cliente alle 10 del mattino in qualche località spersa nelle campagne, a più di due ore di distanza dalla città più vicina: si trova a km di distanza dalla stampante più vicina e ha dimenticato il contratto da oltre 30 pagine e le relative foto dettagliate, indispensabili per la prossima visita. In situazioni normali si tratterebbe di un appuntemtno perso e di un cliente contrariato.

Con un CRM mobile, sempre connesso alla rete e in grado di accedere a tutti i files più importanti da qualunque parte del mondo il tuo agente si trovi, è sufficiente scaricare il documento sul proprio tablet o smartphone e permettere loro di firmarlo direttamentem grazie alla funzione di firma digitale. Sfruttando i servizi gi geo localizzazione che tutte le piattaforme mobile hanno è possibile ridurre il rischio di ritardi tra un appuntemento e un altro: il CRM individua eventuali problemi di traffico o strade congestionate e interfacciandosi con Google Maps suggerisce il percorso migliore.

Caratteristiche come queste rendono la vita del venditore molto più semplice, migliorano le performance, aiutano a raggiungere più rapidamente gli obiettivi prefissati e riducono lo stress dei commerciali.

6) Massima compatibilità

L’abbiamo già detto qualche riga sopra: uno dei maggiori probemi nell’introduzione di un CRM in azienda è convincere i venditori ad usarlo. Sei sicuro che utilizzare un sistema tradizionale, pensato per essere usato dal computer in ufficio, poco adattabile agli smartphone, sia la miglior soluzione? O, forse, stai aggiungendo un’ulteriore barriera all’utilizzo del gestionale vendite da parte dei tuoi commerciali? (che di certo non hanno bisogno di scuse per evitare di usarlo…)

La maggior parte dei CRM mobile sono, invece, molto flessibili e ti permettono di lavorare con i principali sistemi operativi, di modo che i tuoi venditori possoni accedere agli stessi dati indipendentemente che abbiano un iPhone X (Apple) o un Samsung S9 (Android); inoltre queste piattaforme non sono “riconversioni” di vecchi e pesanti sistemi sviluppati per computer ma sono stati disegnati espressamente per essere usati da smartphone o tablet, rendendo tutta l’esperienza d’uso molto più fluida ed istintiva (dalla grafica all’interazione con applicazioni come Google Maps o Waze, passando per una chiara visualizzazione di documenti ed immagini). E questo vuol dire una sola cosa: maggior facilità d’uso e conseguente riduzione del tempo necessario ad impararne le funzionalità!

Può sembrare un aspetto secondario ma su questo, molto spesso, si gioca una buona percentuale del successo del CRM che hai scelto!

7) Integrazione con le altre applicazioni business

Pensa a tutte le applicazioni che la tua rete vendita utilizza quotidianamente, come a piccoli ingranaggi di un meccanismo perfetto: quando le rotelle sono perfettamente allineate, tutto si muove alla perfezione, ogni cosa suona in armonia e va alla perfezione. Ma se solo uno di questi pezzi è leggermente fuori fase o peggio, è completamente scollegato, tutto il sistema può collassare: arrivi tardi ad un appuntamento, perdi una buona opportunità, riduci il margine su una trattativa…

Ok, può sembrare una visione estrema ma il concetto è chiaro: quando i tuoi commerciali mandano una mail con Gmail o Outlook vogliono che le medesime informazioni siano aggiornate nel CRM. Allo stesso modo quando un direttore commerciale accede alla piattaforma vuole trovare le informazioni che cerca immediatamente disponibili, senza dover chiamare il venditore e chiedergli un aggiornamento della situazione! Del resto…nessuno ama fare le stesse cose due volte (e, in effetti, in un’azienda organizzat non dovrebbe mai accadere!

Per concludere, i vantaggi di un CRM mobile sono evidenti: la capacità di aumentare la produttività del tuo team, l’accesso ai dati in tempo reale per i manager d’area e i direttori commerciali ma, soprattutto, la possibilità di massimizzare i guadagni di tutta la squadra!

Nessuno dice che sia facile passare dal modello tradizionale a quello “mobile oriented” ma i benefici a medio e lungo termine compenseranno ampiamente la fatica iniziale!