L’intelligenza artificiale sta modificando il nostro approccio alla tecnologia e coinvolge ormai dispositivi d’uso ordinario: la domotica, solo per citare un contesto applicativo, fornisce innumerevoli esempi di casa intelligente. I comandi vocali sostituiscono la digitazione, le interfacce vengono semplificate per adattarsi anche al pubblico meno esperto e le risposte del sistema sono personalizzate. Una trasformazione che saggiamo quotidianamente con l’evoluzione dei sistemi operativi di dispositivi desktop e mobile, ma l’impatto è ben più profondo e interessa ambiti altamente professionali, come quello dei CRM intelligenza artificiale.

CRM e intelligenza artificiale, ForceManager è il software per migliorare le dinamiche produttive

In fatto di CRM intelligenza artificiale ForceManager è il player che ha stabilito nuovi standard qualitativi. Si tratta di un CRM mobile progettato per sostenere i processi di vendita in mobilità, conta infatti su un’operatività totale: iOS, Android, Blackberry e Windows.

L’unicità del software deriva anche dall’intelligenza artificiale (AI) implementata, che ha mutato radicalmente le modalità adottate dai commerciali nel relazionarsi al proprio CRM. ForceManager ha stabilito un nuovo paradigma professionale: non è più il commerciale a fare rapporto al sistema ma il contrario. Sarà il software a registrare le interazioni con il cliente, dagli scambi telefonici alla posta elettronica, mentre l’agente potrà spendere tutte le sue energie sull’effettiva attività di vendita.

L’acquisizione automatica delle informazioni è ciò che permette a ForceManager di produrre qualunque report. Questi possono essere pre-configurati o personalizzati, a seconda dell’esigenze d’uso. Prendere visione, in modo semplice e sintetico, dei risultati fornisce indicazioni per ottimizzare le procedure e far lievitare il fatturato.

Il quadro sul rendimento sarà acquisito dal sales manager per individuare le fragilità della rete di vendita e superarle. In relazione al target esaminato, sarà inoltre più facile riconoscere le cosiddette good practice, che sono un forte incentivo alla cooperazione.

ForceManager dispone di una agenda integrata che favorisce le attività dell’agente, proponendogli informazioni in tempo reale mediante funzioni di geolocalizzazione e riconoscimento vocale. Grazie alla pipeline geolocalizzata il commerciale può individuare i lead nei pressi della propria posizione.

Il GoalManager è invece uno strumento progettato per avere il controllo e la gestione dei KPI aziendali. Risponde alle necessità dei direttori delle vendite che possono fissare obiettivi e amministrare, alla luce dei dati, la forza vendita.

CRM mobile: NewsManager, integrazioni e scambio di informazioni

ForceManager svolge anche il ruolo di NewsManager consentendo ai direttori commerciali di inoltrare messaggi con informazioni pertinenti le vendite e ricevere le conferme di avvenuta lettura. Viene offerto uno storico delle attività che riporta le comunicazioni scambiate tra il team di vendita e i clienti.

È possibile accedere ai calendari di tutti gli agenti, appurare così i compiti previsti, modificarli e ottimizzare l’organizzazione del lavoro. La piattaforma è una risorsa per caricare i codici dei prodotti, prezzi, descrizioni e fotografie, potendo vantare tra l’altro tantissime integrazioni con gli altri software di lavoro utilizzati in azienda (come ad esempio Google Apps, Zapier, Mailchimp, Zendesk, Signaturit, SalesForce, Docusign, Exchange Outlook).

Per saggiare tutte le qualità di ForceManager basta richiedere la prova gratuita di 15 giorni.

Richiedi una demo gratuita